Avila3p.jpg
 

Vita in monastero

Il monastero, insegna H. U. von Balthasar, si può pensare come un castello sulla cui torre sventoli una bandiera con la scritta: «Dio esiste, io lo ho incontrato!».
Questo il grido muto e silente della vita monastica carmelitana: incontrarLo e donarLo a tutti i fratelli e le sorelle. Teresa di Gesù con la sua opera “Il Castello Interiore” traccia il percorso dal ponte levatoio all’appartamento del Grande Re, mentre la persona si lascia plasmare dall’incontro e diventa annuncio evangelico.

 

Il respiro della nostra gionata


Ore 5.30 Levata.

 Ore 6.00 Canto delle Lodi, cui segue la prima colazione.

 Ore 6.50 Orazione.


 Ore 8.00 Celebrazione dell’Eucaristia, cui l’Ora di Terza.

 Ore 9.00 Lavoro.

 Ore 12.00 Ora Sesta, cui segue il pranzo.

 Ore 13.00 Ricreazione.

 Ore 14.00 Lettura spirituale e Ora Nona.

 Ore 15.30 Lavoro.

 Ore 17.30 Vespri.

 Ore 17.55 Orazione.

 Ore 19.00 Ufficio delle Letture, cui segue la cena.

 Ore 20.00 Ricreazione.

 Ore 21.00 Compieta.